dom 06 giu | Milano

Munari al Munari

Finalmente anche i teatri hanno la possibilità di riaprire e ripartire “dal vivo” e subito il Teatro del Buratto propone nuove occasioni di incontro per i bambini e famiglie ripartendo dalla poetica di Bruno Munari.. al Teatro Munari!
La registrazione è stata chiusa
Munari al Munari

Orario & Sede

06 giu, 16:00
Milano, Via Giovanni Bovio, 5, 20129 Milano MI, Italia

L'evento

Dal 3 giugno e per tre successivi week end – da giovedì a domenica sino al 20 giugno - gli spazi esterni e interni del Teatro Munari accoglieranno bambini e adulti – in massima sicurezza e nel pieno rispetto di tutti i protocolli anti Covid indicati - per un percorso all’interno di una nuova “Fabbrica del colore” dove sono in corso immaginarie “selezioni” per nuovi piccoli apprendisti. La Fabbrica del colore Il percorso-spettacolo, creato dal Teatro del Buratto con la collaborazione di Schedia Teatro, prevede l’accoglienza del pubblico da parte del Direttore “Tempi metodi e colori“ e dei suoi Assistenti, rivolgendosi al giovane pubblico quali aspiranti apprendisti, chiamati alle prove di selezione di nuovo personale per la Fabbrica. Constatata però la giovane età dei presenti il Direttore dovrà invitate tutti ad accomodarsi in Teatro, per poter spiegare le “funzioni” di questa insolita Fabbrica e guidare i partecipanti alla scoperta delle sue stesse caratteristiche e invenzioni. Prendendo spunto da testi di Munari (come Fantasia e altre riflessioni sul colore e sulla percezione) verrà mostrato il funzionamento della originale “Catena di coloraggio” ed evidenziata l’importanza fondamentale del Bianco e del Nero, ovvero di Luce e Buio. E proprio nel buio si avranno piccole narrazioni visive – ispirate anche al libro “Nella notte buia“- cui seguiranno anche i salti “di palo in frasca” di Rana Romilda . Il percorso potrà poi continuare, in due più piccoli gruppi condotti a visitare gli altri spazi, e un primo gruppo giungerà al Laboratorio delle Idee Luminose, dove si troverà una reinvenzione delle famose “Macchine Inutili” o dove verranno presentati originali “Capelli colorici umorali”. In parallelo invece il secondo gruppo visiterà invece le Cucine e la Mensa delle Fabbrica, dove la compagnia Schedia Teatro proporrà e giocherà momenti del suo spettacolo “Rose nell’insalata “, analogamente ispirato ai testi di Munari. Tutti gli spettatori quindi a fine percorso, dopo essersi scambiati nelle due sale e prima dei saluti, verranno invitati ad imparare e intonare il famoso insolito Inno della Fabbrica del colore, un divertente gioco, anche questo di ispirazione Munariana, che rimanda al libro “Il merlo ha perso il becco”. Congedando il giovanissimo pubblico di “aspiranti” collaboratori il Direttore darà infine loro un nuovo appuntamento, per essere assunti in fabbrica, tra…20 anni, dopo scuole, studi e università. Il percorso Questo spettacolo è consigliato a bambini dai 4 ai 9 anni e si articola come percorso in diversi spazi del teatro Munari, attrezzati e scenografati a tema (tutti adeguati secondo le attuali norme di prevenzione anti-covid e nel rispetto del distanziamento prescritto), dividendo in alcuni momenti i partecipanti in due più piccoli sottogruppi . L’ingresso è previsto in numero massimo 40 spettatori a replica (tra bambini e adulti accompagnatori). Ovviamente i due gruppi si alterneranno negli spazi per compiere tutti lo stesso percorso complessivo e vivere le stesse esperienze di gioco teatrale . La lezione di Munari è stata fondamentale nei nostri percorsi di ricerca e produzione artistica per l’infanzia, sin dal debutto dello storico spettacolo “Cappuccetto bianco“ creato da Jolanda Cappi e Gianfranco Bella in sinergia diretta con Munari, nell’ormai lontano 1989.  Questa collaborazione, unita ad altri ulteriori momenti e iniziative svolte assieme al “maestro“ Munari, che ha lasciato la sua lezione sulla creatività e sulla “semplicità”, con la libertà per aprirsi allo stupore e alla ricchezza di stimoli che ogni materiale e oggetto, anche il più banale o quotidiano, può fornire al gioco, all’invenzione, all’osservazione. Una lezione e un incontro che sono stati - e sono ancora - spunto per altri percorsi, in omaggio alla sua poetica, con eventi, laboratori ed allestimenti diversi, rivolti all’infanzia … ma “utili” anche ai grandi. Questa proposta e questo incontro ribadiscono anche la significativa collaborazione con ABM – Associazione Bruno Munari – e con la sua presidente Silvana Sperati, che in concomitanza con questa iniziativa di percorso-spettacolo propone occasioni di work-shop di una giornata sul “Fare per Imparare”, rivolti in particolare a educatori insegnanti e studenti, ma aperti a tutti gli appassionati della lezione di Munari (informazioni, iscrizioni e programma da richiedere a formazione@teatrodelburatto.it). MUNARI AL MUNARI - LA FABBRICA DEL COLORE Percorso-spettacolo a cura del Teatro del Buratto con la partecipazione di Schedia Teatro Ideazione Silvio Oggioni In scena : Teatro del Buratto : Gabriele Bajo, Marta Mungo ; Patrizia Battaglia e Silvio Oggioni Coordinamento tecnico e luci : Marco Zennaro Direzione di produzione Franco Spadavecchia Schedia Teatro : intervento tratto dallo spettacolo “Rose nell’insalata” con Irina Lorandi, Riccardo Colombini testo e regia Riccardo Colombini consulenza scientifica Silvana Sperati (Associazione Bruno Munari).

Calendario spettacoli

da giovedì 3 a domenica 6 giugno

da giovedì 10 a domenica 13 giugno

da giovedì 17 a domenica 20 giugno

Orario spettacoli:

giovedì e venerdì ore 17.00   - sabato e domenica ore 16.00  (durata 60’

ca)

età consigliata: da 4 a 9 anni

costo ingresso: 9 € posto unico (sia adulti che bambini) POSTI LIMITATI (max 40 ingressi a replica tra bambini e adulti)

Biglietti
Prezzo
Quant.
Totale
  • Sold out
    Posto Unico
    €9
    €9
    0
    €0
Questo evento è sold out

Condividi questo evento